Articoli

CATERINA BASSI

 _DSC2612.jpg

Sono nata a Sondrio e frequento la montagna sin da piccola, grazie ai miei genitori che, ogni fine settimana, mi coinvolgevano nelle loro escursioni.

Allora non apprezzavo particolarmente le faticose camminate ma aspettavo il momento in cui avrei finalmente potuto costruire capanne di legno e muschio per i personaggi che portavo nello zaino.

Durante l’adolescenza ho abbandonato la montagna e ho ricominciato a frequentarla solo intorno ai 17 anni, in veste invernale, con lo scialpinismo, insieme a mio zio Renzo e ad un amico di famiglia, Benedetto, i quali non mi hanno insegnato grandi tecnicismi ma mi hanno trasmesso una vera passione.

Ho scoperto l’arrampicata durante il primo anno di università, grazie ad un corso di alpinismo del CAI Sondrio e da allora non ho più smesso. Ora concilio l’arrampicata e l’alpinismo con il mio lavoro di ricercatrice in Didattica della Matematica e vivo tra la Valtellina e Milano.

Le mie montagne di casa sono sicuramente quelle della val Masino, dove ho realizzato alcune prime libere, come quella dell’esposta “Fiori nei Cannoni” all’Escudo del Qualido (fino al 7c+) ed ho ripetuto alcune vie di alta difficoltà, come “Ho-Kahey” al Monte Qualido (fino all’8a+). Più in quota ho realizzato la seconda ripetizione, a vista, di "Hiroshima" sulla parete Est-Nord-Est del Pizzo Badile.

Ho arrampicato in molti luoghi diversi ma quello che mi è rimasto più nel cuore sono le isole Lofoten, in Norvegia, con la loro luce particolarissima e le perfette fessure di granito. Proprio con le fessure ho un rapporto di amore e odio: quando riesco a trovare la chiave per salirle provo delle bellissime sensazioni, in caso contrario vengo rapidamente catapultata nei miei peggiori incubi!

Negli ultimi due anni, grazie al mio ragazzo, Martino, ho scoperto il piacere nell’apertura di nuove vie e questa esperienza mi sta catturando sempre di più. La sensazione che ho in apertura è quella di poter davvero seguire il mio ritmo, senza condizionamenti. Ho anche imparato ad apprezzare e a ridere dell’aspetto di “carpenteria” che, a volte, diventa davvero preponderante con corde incastrate, polpacci acciaiati ed altre amenità. Forse sono proprio queste le cose che rendono indimenticabile l’apertura di una via!

Più in generale l’aspetto che mi cattura di più dell’arrampicata, che sia su una parete o su un monotiro, è il processo che c’è dietro una salita. E’ proprio nel corso di questo processo che ho la possibilità di acquistare consapevolezza di quello che mi succede a livello emotivo: ho a che fare con le mie insicurezze (che sono sempre moltissime!), mi interrogo su quali siano le motivazioni che mi spingono a perseguire un progetto, cerco di capire quali siano le condizioni che mi permettono di entrare nell’agognato stato di “flusso” in cui tutto accade in modo semplice e naturale e nel quale le capacità sembrano potenziate. Anche se talvolta la gestione di questi
aspetti emotivi mi sembra difficile e faticosa, mi accorgo che è proprio il fatto di vivere questo processo che mi fa sentire una salita davvero “mia”.

I NOSTRI MARCHI

GUARDA CHI OFFRE PRODOTTI DI ALTA QUALITÀ AL NOSTRO NEGOZIO

Sherpa Mountain Shop

Nasce nel 2001... un anno tristemente famoso, un anno da scoraggiare future imprese commerciali, ma lo scopo di Sherpa non era il businness.

Una pazza idea di Giovanni che ancora è al timone di Sherpa, un'idea nata dalla smisurata passione per la Montagna con la M maiuscola in tutte le sue sfaccettature, dalla arrampicata, all'alpinismo, dall'escursionismo alla sicurezza sul lavoro.

Un'idea pazza, anti-commerciale che non poteva non essere supportata da una grande famiglia e in particolare da una grande compagna.

Sherpa è oggi un punto di riferimento per chi vuole ancora sentire il respiro di Montagna in un negozio, per chi vuole farsi consigliare, per chi vuole scambiare opinioni, per chi vuole ancora una dimensione umana.

La missione di Sherpa è questa: contagiare la gente alla malattia più bella: la passione della Montagna.

PAGAMENTO

payments

Contattaci

whatsapp png 14+39 3516565614  

Tel.  +39 039 681 7092

Mail. [email protected]

Taglie

Condizioni di vendita, privacy e cookie

Servizi